Campagna Mondiale Contro Cancro Infantile

Campagna Mondiale Contro Cancro Infantile

24 Settembre 2019 0 di Milena Soldero

Durante tutto il mese di settembre, nell’ambito del Settembre d’Oro mondiale dell’oncologia pediatrica, a cura di ‘Childhood Cancer International’ (un network di associazioni di genitori presente nei 5 continenti) centinaia di luoghi e punti iconici nel mondo, dalle Cascate del Niagara al Taj Mahal, da Time Square al Colosseo, dal Sidney Opera House ai più piccoli, ma non per questo meno importanti, luoghi d’interesse, risplendono di luce dorata e milioni di persone indossano un ‘Nastrino dorato’ per testimoniare vicinanza alla causa.

Per ri-accendere l’attenzione delle istituzioni e della collettività sulle problematiche del mondo dell’oncoematologia pediatrica in Italia sono previste diverse iniziative per una intera settimana, da lunedì 23 a domenica 29 settembre 2019, e noi dell’ODV IL CUORE GRANDE DI FLAVIO non potevamo mancare non potevamo mancare.

Il 25 settembre alle ore 10,30 saremo all’ospedale Bambin Gesù con la ENSAMBLE DI SASSOFONI della Banda dei Carabinieri sempre molto disponibili per perorare cause umanitarie.

Il mio ringraziamento personale al Comandante dell’Ufficio Cerimoniale dei Carabinieri, Generale di Brigata Massimo Mennitti che ha risposto prontamente al nostro invito.

La musica è un modo eccellente per fare sentire la nostra voce, per arrivare al cuore della gente e sensibilizzarla tu temi importanti quale è la ricerca scientifica.

La nostra associazione ce la mette tutta, sostiene l’ospedale e i ricercatori, con la collaborazione preziosa di chi ci crede come noi.

Appuntamento allora a mercoledì 25 settembre, ore 10,30 , all’Ospedale Pediatrico, p.za Sant Onofrio 4, Roma.

Nella settimana dal 23 al 29 settembre siamo tutti invitati a partecipare alle numerose iniziative  e ad indossare il Nastrino dorato, sarà un messaggio dedicato a tutti i bambini e gli adolescenti in cura ed alle loro famiglie per dire loro ‘Io lotto insieme a te!’. Un piccolo ma significativo gesto che si trasforma in un collettivo abbraccio virtuale, quell’abbraccio che le associazioni di genitori garantiscono ogni giorno ai piccoli pazienti in lotta con la malattia, sia nei reparti degli ospedali che presso le case d’accoglienza prossime ai centri di cura.